Lista nera dei servizi editoriali

Come illustrato in un mio articolo, autori e scrittori (esordienti e non) formano un mercato molto vasto, che desta gli appetiti di operatori editoriali poco seri.

Si va dalle agenzie editoriali famose, che si fanno pagare a peso d’oro valutazioni effettuate da stagisti principianti, fino a presunti “influencer” che propongono operazioni promozionali a pagamento dalla dubbia risonanza.

Il ventaglio delle possibilità è ampio: editor che non sanno fare il proprio mestiere, corsi di scrittura preconfezionati, sedicenti addetti stampa che non hanno alcun contatto con la stampa vera, traduttori che lavorano con Google Translate

Sto preparando una lista di operatori editoriali da cui guardarsi in una lista. Essa contiene:

  • agenzie letterarie usuraie
  • case editrici pirata
  • sedicenti agenzie letterarie
  • editor copia-incolla
  • sedicenti agenzie stampa
  • sedicenti influencer
  • sedicenti traduttori

A questo scopo mi servono anche LE VOSTRE SEGNALAZIONI: avete fatto brutte esperienze con operatori editoriali? Fatemene pure il nome, riassumendo quello che vi è successo. Garantisco l’anonimato assoluto.

La lista è in preparazione e per ora non ho deciso di renderla pubblica. Ma potrete averla, contattandomi a patriziavigiani@gmail.com.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]